ProBook 430 G7 (9VZ24E) – Core i5-10210U, il portatile HP necessario per il montaggio video e audio

E per cominciare

Anche se non ci sono più scelte sbagliate nei portatili, è importante sapere che alcuni modelli sono più destinati alla multimedialità, altri più ai giochi.La nostra analisi è stata effettuata secondo 6 tipi di utenti.Dall’uso di base (il Web e la posta elettronica) ai giochi online con macchine potenti.
Così saprete cosa c’è in programma per questo articolo.

ProBook 430 G7 (9VZ24E), abbastanza per l’uso di internet?

Possiamo considerare che per certi usi, come la navigazione in rete, non è necessario acquistare un modello ad alta potenza.Con questo ProBook 430 G7 (9VZ24E), l’azienda ha voluto progettare un modello molto semplice.HP è un produttore che offre computer portatili da diversi anni, ma per questo portatile hanno usato componenti di qualità inferiore.Quindi potete capire che non manterrete questo prodotto per più di 4 anni.
Potrete trasportarlo facilmente grazie alle dimensioni di 13 pollici.
Il processore che sta alla base di questo portatile, un Core i5-10210U, è una scelta razionale. HP presume che non chiederai troppo a questo portatile.Inoltre, grazie a questo processore, si ha la certezza di avere uno strumento per una corretta navigazione in internet.Avendo 8 GB di RAM, ProBook 430 G7 (9VZ24E) un portatile nella media. Se necessario è possibile aggiungerne altri, grazie agli slot aggiuntivi all’interno.

Le dimensioni del disco di questo portatile sono tra le più piccole sul mercato. Per coloro che lavorano regolarmente su un cloud pubblico o privato, i concerti 256 GB disponibili saranno sufficienti. Non è un ostacolo nel vostro uso quotidiano, ma è fastidioso. Se siete abituati a consumare spazio, pensate ad avere una grande chiave USB o un disco rigido esterno vicino a voi.
In conclusione, per un uso web, sappiate che questo modello ha un’autonomia di 10 ore. È una buona cosa nel caso in cui lo si voglia portare in vacanza. Inoltre, avrete tanto più piacere ad usarlo a lungo perché con il suo schermo è molto piacevole.

ProBook 430 G7 (9VZ24E) la scelta giusta per guardare i film?

HP offre con questo portatile, un prodotto orientato all’uso generale. Per le sue caratteristiche e i componenti interni, questo ProBook 430 G7 (9VZ24E) è da classificare come entry-level: non eccezionale, ma d’altra parte non costoso. Infine, un semplice computer, ma che non fa davvero audio e video.
Per lo schermo, è un modello di dimensioni ridotte, 13pollici, e la risoluzione è in 1920×1080.Tuttavia, i colori rimangono belli, con contrasti dettagliati sulle immagini. Lo svantaggio principale delle sue piccole dimensioni è che in modalità multimediale la visione di un film può essere faticosa per gli occhi. Tuttavia, questo computer ha un criterio che interesserà alcuni utenti nomadi, il peso; qui pesa solo 1.5 kg, anche grazie alle dimensioni ridotte dello schermo.
L’opzione dello schermo lucido non è possibile su questo modello; avrebbe reso più facile la lettura del display. D’altra parte, sarà fastidioso per un uso regolare in una stanza buia. Sarà più delicato distinguere perfettamente le immagini senza stancarsi.
In breve, preferirete questo finale per la visione di film diurna.
Per quanto riguarda il suono, l’equipaggiamento della scheda e gli altoparlanti sono stati integrati in questo ProBook 430 G7 (9VZ24E). Per testare la qualità dell’audio, abbiamo alzato il volume con un trailer del film, poi con alcune canzoni di diversi generi. Anche se il risultato è buono, sappiate che anche i migliori portatili non batteranno mai un impianto stereo su questo punto. Per dirla in modo chiaro, è importante qui considerare l’acquisto di diffusori aggiuntivi se siete molto sensibili alla qualità di questa funzione.
Il processore installato su questo modello è un Core i5-10210U sufficiente per audio e video. Anche se si trova a metà della gamma, questo processore sarà in grado di evolvere in base alle vostre esigenze future, e nel frattempo permetterà una buona compatibilità con tutte le vostre periferiche. Così le vostre sessioni multimediali saranno fluide.
Sul lato dell’applicazione, HP ha scelto di lasciar fare a voi. Il sistema operativo e basta. È un Windows 10 Pro che le permette di aggiungere il software gratuito (gratuito) o a pagamento che desidera. In altre parole, per guardare i film, niente di più.
Dotato di una scheda grafica Intel UHD Graphics 620e di 8 GB of RAM, potrete vedere i vostri film e, se necessario, anche effettuare il fotoritocco. Questo sarà ovviamente un po’ leggero se si vuole fare l’imaging 3D, ma si adatta alle proprie esigenze.
Nella parte relativa alla connettività, avete a disposizione 3porte. In media rispetto alla concorrenza. Tra gli altoparlanti, il mouse e il disco rigido esterno avrete poche possibilità di aggiungere molte altre periferiche.
Per quanto riguarda le batterie, si potrebbe quasi sostituire il televisore con questo ProBook 430 G7 (9VZ24E). Con 10ore di autonomia, è uno dei migliori modelli della sua gamma. Che piacere non dover controllare regolarmente il livello della batteria!

ProBook 430 G7 (9VZ24E) compatibile con l’utilizzo in modalità viaggio? 

L’interesse principale del portatile, è quello di poter essere portato facilmente. Abbiamo quindi analizzato questo ProBook 430 G7 (9VZ24E) dal punto di vista dell’uso nomade. A quali condizioni può portarla con sé in viaggio, nel fine settimana o con i mezzi pubblici? O, infine, avrà la funzione di rimanere a casa?
Tuttavia, abbiamo potuto scoprire attraverso il suo punteggio complessivo che è tra i migliori per l’aspetto del viaggio.
Il suo peso leggero permette di portarlo dove si vuole. È uno dei più leggeri della sua classe. Difficile avere un portatile grande e leggero; il compromesso viene fatto in base all’uso che se ne fa. Lo schermo in pollici 13 è appena sufficiente per navigare in internet o scrivere e-mail.
I progettisti di questo ProBook 430 G7 (9VZ24E) non hanno ritenuto utile integrare la tastiera retroilluminata. Ma se non si lavora al buio, non se ne vede il motivo.
Nonostante l’assenza di una lastra lucida, si ha una buona definizione dell’immagine. Questo portatile mostra colori profondi e vividi.
È un prodotto facile e piacevole da usare. Buona definizione dell’immagine e una piastrella opaca antiriflesso che apprezzerete quando sarete all’aperto, senza abbagliamento solare.
L’energia consumata dal processore Core i5-10210U è nella media del momento. Il produttore stima una possibile autonomia che si può rivedere verso il basso. Piuttosto contare sul 70
di questo valore nell’uso standard; più si carica il processore, più basso sarà il valore.
Avete su questo modello una delle migliori autonomie del momento con 10 ore.
A causa del suo probabile utilizzo (in viaggio), questo portatile è stato pensato per essere sottile e leggero con un disco rigido SSD di 256 GB. Questa tecnologia del disco (unità a stato solido), collaudata da oltre 20 anni, permette di memorizzare i dati, sullo stesso principio della chiave usb. Con la tecnologia SSD, tuttavia, si beneficia di un significativo miglioramento del tempo necessario al notebook per avviarsi e uscire dalla modalità sleep. Per coloro che avranno bisogno di più spazio, questo SSD richiederà l’acquisto di un disco esterno, come casa permanente per le foto, la musica e la vostra collezione di film.
Grazie al design , le partenze in vacanza con tutti i trasferimenti aereo-bus-hotel saranno semplici. Dotato di uno schermo compatto 13 in pollici, è uno dei modelli più piccoli del momento.
Questo ProBook 430 G7 (9VZ24E) permette il collegamento di elementi esterni tramite connettori 3. E’ uno dei portatili nella media.
La tecnologia Bluetooth è ottima quando si è in movimento, e si gode la comodità di connettersi facilmente a un telefono o a degli altoparlanti.
HP fornisce in chiaro con questo ProBook 430 G7 (9VZ24E)una scelta molto buona per il viaggio.

ProBook 430 G7 (9VZ24E) per i montaggi audio o video?

Se si fa sul serio nell’editing e nella creazione di musica, allora si presta molta attenzione alla velocità del processore e alla memoria. Sembra che il ProBook 430 G7 (9VZ24E) soddisfi perfettamente questa esigenza. Con questi componenti, HP vi fornisce un portatile la cui velocità di calcolo è stata migliorata rispetto all’ultima generazione. L’elaborazione dei compiti in parallelo con Windows 10 Pro è perfettamente progettata per l’editing audio o video.
Possibilmente per uso occasionale, il processore Core i5-10210U vi permetterà di eseguire determinati compiti, se vengono avviati individualmente. Avendo 8 GB di RAM, la velocità di rendering è sufficiente per l’elaborazione delle immagini. Questo modello è dotato di default di una suite di software preinstallato. Nel caso in cui si decida di installare applicazioni pro, probabilmente si dovrà aggiungere più memoria, altrimenti si vedrà un degrado delle prestazioni.
Anche se questo corrisponde a componenti di qualità, HP ha fatto la scelta di mettere un solo SSD. Come promemoria, un uso di editing audio e video, comporta un disco rigido ad alta capacità per l’archiviazione, e la velocità di esecuzione con un SSD. Qui avrete 256 GB di spazio per conservare tutto. Questo computer, anche se non è destinato a questo uso, è comunque un buon prodotto in termini di conservazione.
L’interesse del portatile è quello di poterlo utilizzare in modo non collegato. Con 10 ore in modalità di calcolo solo a batteria, sarete in grado di lavorare in modalità nomade sul vostro montaggio audio o video. Come promemoria, con un portatile così potente, è difficile per HP fare molto meglio.
Per la parte del connettore, ProBook 430 G7 (9VZ24E) ha il formato USB3. Questo vi permetterà di collegare un’unità di memorizzazione esterna per avere ancora più spazio quando il vostro disco locale è pieno. Con una velocità di circa 10 volte superiore allo standard precedente (USB 2.0), sarete in grado di trasferire facilmente tutti i vostri file video e audio.
Con il ProBook 430 G7 (9VZ24E), si sta andando verso un prodotto molto buono. Perfettamente progettato per l’uso audio-video. Tutto sommato un’ottima scelta in questa fascia di prezzo.

ProBook 430 G7 (9VZ24E) per i videogiochi?

I portatili, grazie all’aumento delle prestazioni dei processori e delle schede grafiche, permettono ad alcune persone di giocare. E questo ProBook 430 G7 (9VZ24E) è uno dei portatili medi con cui si può giocare. Ma se siete abituati a giocare agli ultimi giochi, raggiungerete presto i limiti.
Per farla semplice, più alta è la risoluzione dello schermo, più precisi sono i dettagli di un gioco. Questo modello è offerto in risoluzione 1920 x 1080, ovvero uno dei migliori sul mercato.
HP ha scelto anche un processore Core i5-10210U che ha il merito di fare molti calcoli in parallelo, e per la parte grafica, il Intel UHD Graphics 620, per un buon risultato. Anche se i componenti non sono al livello dei migliori, il processore Core i5-10210U e la scheda Intel UHD Graphics 620 permettono di ottenere un ottimo risultato in termini di immagine e colori.
Per la stragrande maggioranza degli utenti, questo porta ad un risultato perfettamente adattato alla maggior parte dei giochi del momento.
Con un punteggio medio nella classifica delle GPU (Graphics Processing Unit), questo portatile permette di provare alcuni giochi. Corrisponde a una scelta intermedia, né estremamente potente né troppo costosa.
Oltre a ciò, la quantità di spazio di stoccaggio è chiaramente insufficiente. È uno dei peggiori del momento, con solo 256 GB.
Per il gioco online, questo ProBook 430 G7 (9VZ24E) è dotato di Wi-Fi di alta qualità e di una porta Ethernet. Interessante quando si può giocare all’aperto con la banda larga completa.
Anche se il peso non è molto importante nelle condizioni di utilizzo dei giochi di tipo, sappiate che questo modello è uno dei più leggeri del mercato con i suoi 1.5 kg.
Con un’autonomia di 10 ore, è meglio della concorrenza.
Questo ProBook 430 G7 (9VZ24E) è finalmente un compromesso interessante per chi vuole prestazioni senza spendere troppo per l’acquisto. E se necessario, è possibile utilizzarlo per la navigazione in internet e la posta elettronica.

ProBook 430 G7 (9VZ24E) per l’automazione dell’ufficio?

Questo prodotto potrebbe farvi pensare erroneamente che questo sia ciò di cui avete bisogno. Ecco i motivi principali.
Abituato di questo sistema operativo, HP ha scelto come al solito. In questo caso, è Windows 10 Pro.
ProBook 430 G7 (9VZ24E) non è dotato di tutte le applicazioni di cui avrete bisogno. Sta a voi scaricare e/o acquistare la suite di software che fa al caso vostro. Uno dei grandi vantaggi di un computer portatile è naturalmente la sua capacità di seguirvi quando siete in movimento. Questo modello pesa 1.5 kg, che è il migliore al momento.
Per l’uso in ufficio, è probabile che l’assenza della tastiera numerica vi infastidisca nel tempo. Infatti, se ne volete uno, sarà necessario acquistare un pad collegato tramite la porta usb.
Abbiamo fatto il test della lampada, posizionata accanto allo schermo, e abbiamo scoperto che è abbastanza opaca da evitare il fenomeno della riflessione. Beneficerete di un’immagine naturale più diffusa, che ha il vantaggio di causare meno affaticamento agli occhi.
In condizioni d’uso normali, cioè durante il giorno, non avrete alcuna difficoltà con l’assenza di una tastiera retroilluminata.
Con il solo 256 GB, questo modello è uno dei modelli più piccoli. Nel caso in cui siate abituati a fare il backup di tutto a livello locale, dovrete pensare di aggiungere un disco rigido esterno, in quanto quello del ProBook 430 G7 (9VZ24E) può essere riempito rapidamente.
In parole semplice, il ProBook 430 G7 (9VZ24E) non è la scelta migliore per l’ufficio. O per uso occasionale, sapendo che per le sue caratteristiche tecniche sarà obsoleto in meno di 3 anni.

ProBook 430 G7 (9VZ24E) la scelta giusta per il giusto utilizzo

Questo ProBook 430 G7 (9VZ24E) sarà una scelta una tantum, e per un uso leggero. Con un buon prezzo, farà al caso vostro se sapete che lo cambierete in 3/4 anni.
Questo modello non ci sembra rilevante per :
– navigare su internet.
– ascoltare musica e guardare video.
– compiti d’ufficio.
È ancora possibile, al limite, utilizzarlo per :
.- giocare ai videogiochi.
In sintesi, noi sosteniamo questo modello per :
– uso in viaggio.
– per realizzare il montaggio audio e video.