Un computer portatile più particolarmente a suo agio per la navigazione sul web : ProArt StudioBook Pro 17 – Core i7-9750H – Asus

In presentazione

Scegliere un nuovo portatile significa che dovrete decidere tra diversi modelli.Il vostro computer non si limiterà alle specifiche tecniche, quindi abbiamo costruito un piano di test in base all’uso che ne farete.Così abbiamo fatto dei test al Asus ProArt StudioBook Pro 17per scoprire quanto valeva.
Dopo aver letto questo articolo saprete se questo modello è adatto alle vostre esigenze.

ProArt StudioBook Pro 17 compatibile con l’uso di internet?

È probabile che il vostro uso quotidiano non si limita alla navigazione in Internet e che abbiate bisogno anche delle altre funzioni.È necessario poter contare su un computer portatile di qualità che non vi lascerà andare in 2 anni, a causa dell’obsolescenza.La chiave è raggiungere l’equilibrio con un portatile economico ma solido.Questo prodotto soddisferà quindi perfettamente le vostre esigenze.Mettendo sul mercato il ProArt StudioBook Pro 17, Asusoffre un prodotto ben pensato e di ottima qualità.
È un grande schermo che avete: 17 pollici che saranno meno facilmente trasportabili rispetto a un ultra book.
Il computer è dotato di uno dei più recenti processori Core i7-9750H.Un componente che fornisce una potenza e una reattività impressionanti.Inoltre, questo modello renderà le vostre sessioni di navigazione sul web piacevoli e fluido.Viene fornito di serie con 32 GB di RAM.Una grande quantità, più di quanto sia necessario per la navigazione in internet.

Di tutti i computer disponibili al momento, questo è attualmente uno di tutti i modelli disponibili, il portatile con il disco rigido più grande.In effetti, avrete a disposizione uno spazio più che sufficiente per memorizzare file e video localmente sul 1000 GB fornito.Qui, Asus mette a vostra disposizione con questo ProArt StudioBook Pro 17 un computer portatile che vi permetterà di guardare tutti i vostri film localmente per un lungo periodo di tempo.
Infine, un punto importante per un portatile: l’autonomia; qui avrete 5 ore di libertà prima di dover ricollegare la spina alla presa. E’ standard per questa gamma di laptop, e con il tipo di batteria di cui è dotato. A causa di quest’ultimo punto, è possibile passare al portatile di un concorrente o avere sempre il prodotto collegato; dipende da voi.

Il ProArt StudioBook Pro 17- il modello giusto per lo streaming e i video?

L’uso del ProArt StudioBook Pro 17 testamento permette ora di andare oltre l’uso esclusivo del lavoro e servirà anche come strumento di intrattenimento digitale.  Beneficerete di una comodità d’uso senza pari. Tra tutti i portatili del momento, ci è sembrato uno dei migliori per un uso multimediale. Il livello di riproduzione sonora e la qualità di visualizzazione di questo modello di alta gamma sono al punto d’incontro di questo modello di alta gamma.
Asus presenta questo modello in una versione di grandi dimensioni. Uno 17 schermo a sfioramento e una risoluzione di 1920×1200 en font un des grands produits disponibles en ce moment sur le marché.  Grazie al suo grande schermo, è perfettamente progettato per la visione di film. Il contrasto di colore è nitido e l’immagine è luminosa, non importa da quale angolazione la si guardi.
Uno degli svantaggi di queste dimensioni, tuttavia, è il peso complessivo: 2.4 kg che dovranno essere trasportati.
L’opzione dello schermo lucido non è possibile su questo modello; avrebbe reso più facile la lettura del display. Ciò si traduce in una qualità inferiore in ambienti con livelli di luce da intermedi a bassi. Di conseguenza, la leggibilità del display è un po’ più scarsa.
In breve, preferirete questo finale per la visione di film diurna.
Dal punto di vista del suono, ProArt StudioBook Pro 17 ha dei buoni componenti: scheda e altoparlanti integrati. L’abbiamo testato con film e musica con il volume al massimo. Anche se funziona bene, questo portatile non sarà in grado di competere con un buon sistema hifi. Per dirla in modo chiaro, è importante qui considerare l’acquisto di diffusori aggiuntivi se siete molto sensibili alla qualità di questa funzione.
Il processore installato su questo modello è un processore alta gammeCore i7-9750H. A differenza dei vecchi processori del marchio, l’efficienza energetica è ottimale e il consumo ben controllato; Ciò significa che è possibile eseguire contemporaneamente diversi miliardi di calcoli.
Per quanto riguarda le applicazioni, Asus non ne ha installato nessuno. Il sistema operativo e basta. Si tratta di un Windows 10 Pro su cui è possibile installare il software necessario. Può essere solo VLC per gestire la parte audio e video.
A livello della scheda grafica, avete una NVIDIA Quadro T2000, che con 32 Go de Ram, vi permetterà di fare multimedia (visione di film, e qualche semplice ritocco fotografico). Sufficiente per la maggior parte di voi, questo non sarà il caso per chi vuole realizzare immagini 3D.
Per quanto riguarda la connettività, questo portatile fornisce porte 4. Molto meglio della maggior parte della concorrenza. Altoparlanti, un mouse (cablato), un disco rigido esterno e un’uscita per un videoproiettore tascabile quando si è in viaggio o in viaggio.
Per quanto riguarda le batterie, sappiate che avrete un po’ di tempo prima di dover ricollegare l’alimentazione. Avete 5 ore di autonomia in modalità scollegata, che è nella media. 

Il ProArt StudioBook Pro 17- il modello giusto per rimanere collegato durante il viaggio? 

Questo ProArt StudioBook Pro 17 fa parte di uno dei portatili medi; non è propriamente orientato al nomadismo, ma è comunque possibile portarlo in occasioni speciali. Abbiamo analizzato diversi scenari: a seconda che venga utilizzato per lavoro, con viaggi in autobus-metro-treno, o solo per le vacanze e i fine settimana. Il risultato è stato il seguente: Poiché la somma delle sue caratteristiche (peso, dimensioni, componenti) è migliore della concorrenza, è meglio scegliere questo modello.
Con i suoi 2.4 chilogrammi, ProArt StudioBook Pro 17 è uno dei più pesanti della sua categoria. Ogni trasporto è doloroso. È imbarazzante spostarsi per un portatile. La causa principale è dovuta alle dimensioni dello schermo. Uno svantaggio con il peso, ma che con uno schermo da 17 pollici lo renderà un vantaggio quando si scrive e-mail o si fa elaborazione di testi.
 Nessuna tastiera retroilluminata su questo ProArt StudioBook Pro 17. Non è proprio necessario.
Infine, l’assenza di una lastra lucida non compromette la qualità dell’immagine. Lo schermo mostra un risultato interessante.
Questo modello offre un piacevole comfort di utilizzo. Buona definizione dell’immagine e una piastrella opaca antiriflesso che apprezzerete quando sarete all’aperto, senza abbagliamento solare.
Grazie al suo processore ProArt StudioBook Pro 17, l’utilizzo in modalità batteria esclusiva è uno dei più importanti della concorrenza. Con il suo processore, il produttore ha scelto di produrre uno dei portatili più potenti della sua gamma.
 Si prega di notare che l’autonomia è fornita a titolo indicativo da Asus, e che si dovrebbe piuttosto prendere in considerazione il 70% di questo valore.
Per quanto riguarda la parte dell’autonomia, le batterie vi permetteranno di durare circa 5 ore.
Al fine di accelerare l’avvio e i calcoli, questo portatile è dotato di un disco rigido tipo SSD di 1000 GB. Il vantaggio principale di questo tipo di hard disk è che contiene meno parti in movimento ed è più veloce delle unità standard. Grazie a questo, Asus è stato in grado di eliminare quasi completamente il rumore causato dalla rotazione dei piatti e dai movimenti delle testine di lettura/scrittura esistenti sui dischi convenzionali; Per coloro che avranno bisogno di più spazio, questo SSD richiederà l’acquisto di un disco esterno, come casa permanente per le foto, la musica e la vostra collezione di film.
Per il viaggio, il vostro computer portatile rimarrà per lo più in hotel. E l’unico momento in cui dovrete trasportarlo sarà tra l’autobus o il treno e la vostra camera d’albergo. Infatti, a causa delle sue dimensioni, 17 pollici, avete lì, uno dei più grandi computer portatili del momento.
Questo modello fornisce ingressi 4 sui connettori. Comodo per il viaggio di cui avrete bisogno, è tra quelli che ne hanno più bisogno.
La tecnologia Bluetooth è ottima quando si è in movimento, e si gode la comodità di connettersi facilmente a un telefono o a degli altoparlanti.
Se si tratta di un viaggio eccezionale, pensiamo che può essere portato in viaggio.

ProArt StudioBook Pro 17 per i montaggi audio o video?

Per un uso non professionale per l’editing audio o video, questo ProArt StudioBook Pro 17 può andare bene. È ben equipaggiato in termini di processore per la velocità e di RAM per la gestione dei compiti. Questo è al di sotto di quanto fanno i computer dedicati all’uso professionale, ma di buon livello per chi ne ha bisogno.
Con questo modello, Asus offre un prodotto efficace senza essere troppo costoso. Dotato di una suite di software di serie, è possibile iniziare il montaggio di film e musica. Nel caso si voglia passare ad applicazioni professionali, il processore Core i7-9750H e la dimensione del disco 1000 GB sarà più che sufficiente.
Questo modello contiene un SSD per il sistema operativo e la parte di backup. Il vantaggio è la velocità di avvio e di esecuzione, ma lo svantaggio è la minore durata del disco. Il ProArt StudioBook Pro 17 permette una riduzione di prezzo con questa scelta, con uno spazio disponibile di 1000 GB. Questo è un prodotto che fornisce spazio sufficiente per il backup di tutte le vostre creazioni audio e video.
Per quanto riguarda l’autonomia, non è straordinaria. Per 5 ore di autonomia, avete un po’ di tempo per lavorare sulle vostre cavalcature. È più o meno quello che fanno gli altri portatili.
Ben pensato in termini di connessioni, ProArt StudioBook Pro 17 riceve la connessione USB3. Un formato interessante per i trasferimenti quando si desidera spostare i file audio-video di grandi dimensioni. Inoltre, questa tecnologia offre una maggiore velocità di trasferimento file ad alta velocità tra il vostro laptop e le unità esterne.
Potrai anche usarlo ogni giorno per navigare in internet. In breve, una scelta rilevante per un prezzo contenuto.

Il ProArt StudioBook Pro 17- il modello giusto con cui giocare?

Se la domanda che vi state ponendo è “Potete giocare con questo portatile” allora la risposta è sì, anche se oggi la maggior parte dei computer è in grado di soddisfare questa esigenza. Fino a poco tempo fa, con rare eccezioni, si potevano usare solo computer desktop. Grazie a questo ProArt StudioBook Pro 17, Asus ha progettato un portatile abbastanza potente da soddisfare questa esigenza.
Per quanto riguarda la risoluzione dell’immagine, è importante che sia alta per ottenere una buona resa. Su questo computer, la risoluzione è 1920 x 1200, che è la migliore attualmente disponibile.
Asus ha scelto anche un processore Core i7-9750H che ha il merito di fare molti calcoli in parallelo, e per la parte grafica, il NVIDIA Quadro T2000, per un buon risultato. Anche se i componenti non sono al livello dei migliori, il processore Core i7-9750H e la scheda NVIDIA Quadro T2000 permettono di ottenere un ottimo risultato in termini di immagine e colori.
I giocatori più esigenti preferiranno un processore e un chip grafico di ultima generazione, ma per la maggior parte, Asus ha scelto le caratteristiche che si traducono in una buona giocabilità sulla maggior parte dei giochi attualmente disponibili.
Con un punteggio medio nella classifica delle GPU (Graphics Processing Unit), questo portatile permette di provare alcuni giochi. Corrisponde a una scelta intermedia, né estremamente potente né troppo costosa.

Anche se i giochi online oggi non richiedono spazio su disco, quello installato su questo modello è uno dei più grandi.Con 1000 GB, sarete in grado di memorizzare alcuni giochi in locale e di aggiungere film a seconda delle necessità.
Un migliore accesso al wifi su quello ProArt StudioBook Pro 17 che è equipaggiato di serie con la banda a 5GHz. Interessante quando si può giocare all’aperto con la banda larga completa.
Con i 2.4 kg, è probabile che rimanga sulla scrivania più spesso che in una cartella per portarla in viaggio.
Offrendo 5 ore di autonomia, questo computer è al centro del mercato.
In conclusione, siamo stati sedotti dall’equilibrio tra prestazioni e componenti. Più economico di molti altri portatili meno potenti. Perfetto per una sessione di gioco sostenuta!

Il ProArt StudioBook Pro 17 per l’automazione dell’ufficio

Anche se questo non riguarda la maggior parte degli utenti, è importante conoscere il sistema operativo di questo hardware. I sistemi operativi disponibili sul mercato sono tutti ecosistemi tecnici diversi con applicazioni proprie. In ogni caso, questo ProArt StudioBook Pro 17 è perfettamente adatto all’uso in ufficio.
Abituato di questo sistema operativo, Asus ha scelto come al solito. E’ Windows 10 Pro, l’ultima generazione.
ProArt StudioBook Pro 17 non è dotato di tutte le applicazioni di cui avrete bisogno. Sarà necessario scaricare le applicazioni necessarie, il che implica per alcuni software un leggero aumento del costo complessivo. Questo ProArt StudioBook Pro 17 non è progettata per essere trasportata, ma farà il il lavoro nel caso di un uso esclusivamente fisso, e poco spostamenti. Questo modello è 2.4 kg, il che lo rende un peso massimo. Nessun tastierino numerico è standard su questo modello. Non appena dovrai fare dei calcoli con i fogli di calcolo, non sarà così facile.
Grazie alla superficie dello schermo trattato opaco, negli uffici non c’è quasi nessun riflesso della luce diretta del sole o delle lampade. In uso, uno schermo opaco si sporca meno rapidamente di uno lucido.
In condizioni d’uso normali, cioè durante il giorno, non avrete alcuna difficoltà con l’assenza di una tastiera retroilluminata.
Con più di 1000 GB, non è uno dei più grandi. Potreste non compilarlo mai, soprattutto se state navigando in Internet, elaborando testi e fogli di calcolo.
In breve, ProArt StudioBook Pro 17è perfettamente adatto per l’elaborazione di testi e l’uso di fogli di calcolo.La scelta giusta per chiunque voglia un computer efficiente.

Cosa pensare del ProArt StudioBook Pro 17 ?

La chiave per la scelta di un nuovo portatile è definire chiaramente il vostro utilizzo; è buono quasi ovunque. Anche se le sue prestazioni sono buone in quasi tutti i settori, il ProArt StudioBook Pro 17 è ancora contenuto in termini di prezzo.
Questo portatile è medio per i seguenti usi :
– uso in viaggio.
– realizzare montaggi audio e video.
Inoltre, raccomandiamo questo portatile su :
– navigare su internet.
– ascoltare musica e guardare video.
– giocare ai videogiochi.
– compiti d’ufficio